pericolo foto profilo WhatsApp

Di giorno in giorno, attraverso i canali social, corrono veloci le indiscrezioni relative al futuro di WhatsApp. La chat, durante le settimane del lockdown, è diventata ancor di più che in passato un punto di riferimento per gli utenti. Non c’è quindi da stupirsi se l’attenzione del pubblico sugli sviluppi futuri del servizio è sempre più alta.

 

WhatsApp, si torna a parlare di profili a pagamento ma la verità è un’altra

Sono molti i leaker che per il futuro di WhatsApp scommettono su un clamoroso ritorno degli account a pagamento. In base alle indiscrezioni che si leggono in rete, gli sviluppatori potrebbero ripristinare i profili con pagamento di una soluzione annuale, stimata in pochi centesimi di euro.

Questo genere di rumors non rappresenta una novità assoluta per WhatsApp. Come per le altre occasioni, però, gli aggiornamenti circa un ritorno dei profili a pagamenti devono essere bollati sotto la categoria delle fake news. Gli sviluppatori della chat, infatti, a più riprese hanno assicurato che sino a questo momento non è previsto alcun progetto del genere. Inoltre, come sottolineato sempre dal team di WhatsApp, bisogna fare attenzione alla diffusione di simili notizie sensazionalistiche che potrebbero essere da apripista per fenomeni di phishing.

Se gli account a pagamento non arriveranno, ciò che invece caratterizzerà la piattaforma per le stagioni future saranno le pubblicità. Dopo l’inatteso rinvio dello scorso febbraio, gli sviluppatori guardano al futuro. L’esordio degli annunci commerciali nella sezione delle Storie di WhatsApp è previsto per gli ultimi mesi di questo 2020 o per l’inizio del 2021.