cinema-riapertura

Oggi, 15 giugno, il cinema riparte. La quarantena forzata è terminata ormai da qualche settimana e, lentamente, il mondo intero si sta preparando a tornare a una vita quasi normale. Progressivamente le attività hanno cominciato a riaprire le porte al pubblico, con una serie di regole e limitazioni volte a mantenere uno stato di sicurezza da contagio. Una delle cose che forse più ci è mancata da quando la pandemia è cominciata, è il cinema. Troppo spesso sottovalutiamo l’importanza del settore terziario dell’intrattenimento. Eppure, in quanti giorni e in quante notti ci ha tenuto compagnia proprio il cinema, mentre eravamo costretti in casa senza poter uscire? Quante volte ci ha unito, quando abbiamo guardato in sincrono qualcosa a distanza, magari in videochiamata con i nostri parenti amici e congiunti?

L’intrattenimento è fondamentale per l’anima, per lo spirito e per la psiche, sebbene spesso tutti coloro che lavorano in questo ambito sappiano bene quanto sia difficile portare a casa la pagnotta, ricevere i dovuti meriti e riconoscimenti e, soprattutto, non venire dimenticati nei momenti di difficoltà. Ma da oggi finalmente, il cinema riapre! Vi spieghiamo i dettagli qui di seguito.

Cinema, ecco come funzionerà la riapertura delle sale in tutta Italia

Come tutto ciò che ha riaperto gradualmente in queste settimane, anche il cinema farà un passo alla volta, come è giusto che sia. Non tutte le sale riapriranno oggi, infatti, altre dovranno attendere ancora qualche settimana. La cosa importante è che finalmente sta accadendo. Le sale dovranno seguire una serie di regole per poter mantenere tutte le norme di sicurezza:

  • Gli spettatori sono obbligati a indossare la mascherina dall’ingresso, fino al raggiungimento del proprio posto (bisogna attenersi alle norme generali per i bambini).
  • In qualunque momento ci si allontani dal proprio posto, è importante mantenere la mascherina indossata. Momento del deflusso incluso.
  • Sarà possibile toglierla una volta seduti al proprio posto e sarà quindi possibile consumare prodotti come i popcorn o le bevande.
  • I punti di ristoro dovranno rispettare le norme di sicurezza di qualsiasi locale pubblico, incluse mascherine e gel sanitario.
  • Il numero massimo di spettatori a cui è consentito presenziare in sala, non potrà superare le 200 persone.
  • Fatta eccezione per i componenti dello stesso gruppo, per i congiunti e per coloro che hanno l’autorizzazione, bisognerà mantenere almeno un metro di distanza tra ogni persona.

La ripartenza ha creato moltissima gioia nei distributori. Le sale vedranno proiettati moltissimi dei film che avrebbero dovuto uscire durante il periodo di quarantena e, progressivamente, ne vedranno anche di nuovi. Da oggi circa il 10% del mercato delle sale potrà ripartire, a luglio il 20% e, secondo i piani, si prevede di arrivare a Ferragosto con l’80% delle sale a riprendere la propria attività. Far ripartire l’economia del mondo dell’intrattenimento è veramente importante, non solo per il cinema ma per l’intero mondo dello spettacolo. È importante sostenere il più possibile questa iniziativa senza mai dimenticare quanto è stato importante questo settore nel nostro momento di crisi più profonda. Per consultare una lista delle sale che riapriranno da qui a luglio, potete cliccare a questo link.