samsung-smartphone-pieghevoli-agosto

Il 2020 doveva essere l’anno del 5G, dell’avvento e della commercializzazione degli smartphone foldable e di tante altre novità per aprire il nuovo decennio degnamente.

Purtroppo la pandemia ha scombussolato i piani di produttori, consumatori e appassionati di tutto il mondo: l’attenzione è stata completamente attratta dalla situazione corrente di pericolo e di grave rischio per l’umanità intera, e arginare la diffusione del coronavirus è stato prioritario rispetto a qualsiasi altra novità.

Forse nei prossimi anni torneremo a prestare maggiore attenzione alle novità in ambito tecnologico, piuttosto che allo scampato pericolo: per il momento però possiamo immaginare quali saranno gli smartphone del futuro e in che direzione si muoveranno le aziende nei prossimi anni.

Smartphone del futuro: ecco come dovremmo immaginarli

Sicuramente fra i prototipi più interessanti da prendere in considerazione, per quanto riguarda il formato e la spendibilità, sono i modelli foldable. Se i produttori riusciranno ad attrarre i clienti con buone campagne di comunicazione e un’estetica accattivante, unita ad una migliore ottimizzazione per i principali sistemi operativi, potrebbero essere davvero gli smartphone del futuro.

Al momento però sappiamo che due aspetti (almeno) stanno allontanando i consumatori da questi modelli: anzitutto i prezzi, al momento troppo alti per essere davvero interessanti – eccetto per chi desiderava questi smartphone da tempo e quindi era già pronto a sborsare cifre notevoli; in secondo luogo la scarsa adattabilità di Android e iOS su questo tipo di soluzioni.

Di sicuro il 5G sarà la tecnologia predominante del prossimo ventennio, anche se già il 4G è una rete capillare, e l’intento è quello di estenderla ancora di più. Perciò ci aspettiamo in futuro smartphone con questo doppio standard.