NetflixLa piattaforma streaming di Netflix è senza dubbio il leader dell’entarteinment  digitale; tuttavia negli ultimi anni la concorrenza si è fatta abbastanza agguerrita. In Italia lo sbarco della piattaforma è avvenuto nel 2015; il gigante ha fatto la sua fortuna con la distribuzione di alcune serie diventate cult come “Modern Family”, “Breaking Bad”  o l’italianissimo “Boris”. Un altro grande pregio che sicuramente va riconosciuto alla piattaforma è il continuo rinnovamento de proprio catalogo con tantissimi tutoli nuovi ogni mese.

Nel corso del tempo la compagnia ha anche iniziato a distribuire alcuni prodotti originali come “House of Cards “, “Stranger Things” o l’ultimo capolavoro di Martin Scorsese “The Irishman“; insomma, grazie anche al coinvolgimento di figure di sempre maggior rilievo nell’ambito del cinema il distributore si sta ritagliando il suo spazio anche in veste di casa di produzione a tutti gli effetti.

Chi sono le principali concorrenti di Netflix?

 

Nel corso del tempo sono però nate tante nuove piattaforme che pian piano stanno iniziando a insidiare il primato di Netflix. Una delle piattaforme più in crescita è sicuramente Amazon Prime video.

Benché il catalogo Prime non sia ancora all’altezza di quello del diretto concorrente, serie come “The Boys” o il già annunciato progetto sul Signore degli Anelli, sembrano garantire un ottimo futuro. Un’altra piattaforma in forte ascesa è di sicuro Dinsey+; la piattaforma ha avuto fin da subito grande successo grazie alla combinazione dei grandi classici e l’intero catalogo dei film Marvel. Non vanno poi dimenticate app come Now TV di Sky o la piattaforma Infinity di Mediaset, tutte italiane ma comunque con ottimi cataloghi.