Vativision-piattaforma-vaticano

Chi ha detto che la Chiesa non possa permettersi dei privilegi in quanto fermamente legata e collegata alla religione? Così, per abbattere ogni forma di stereotipo, il Vaticano lancia una nuova piattaforma streaming dedicata a filmserie TV e documentari. Questi saranno destinati ai fedeli cattolici di tutto il mondo. Ma come funziona il primo innovativo portale ispirato al colosso mondiale Netflix?

Vativision: di cosa si tratta e come funziona la nuova piattaforma?

Il portale streaming del Vaticano è stato lanciato ormai da 2 giorni (8 giugno 2020) e sarà possibile accedervi tramite il sito web ufficiale e le diverse app che si potranno scaricare su smartphone, tablet e smart TV.

Sebbene dal nome e dagli intenti, Vatision sia la prima vera piattaforma ufficiale del Vaticano, e del mondo cattolico, non è da considerarsi istituzionale: “È una iniziativa laica nell’approccio. Non è una cosa del Vaticano o della Chiesa, ma di un imprenditore”, ha sottolineato Paolo Ruffini, prefetto del dicastero vaticano per la Comunicazione.

Ruffini ha poi argomentato spiegando come il progetto Vativision sarà strutturato tramite la piattaforma: “Noi vediamo con favore questa iniziativa fatta da cattolici, da cristiani e da esperti dell’audiovisivo che hanno la loro responsabilità nel valutare cosa scegliere cosa non scegliere e offrirlo come qualsiasi editore. Noi abbiamo prodotto documentari che siamo contenti che Vativision metta nel catalogo. E così sarà per produzioni di TV2000, ma l’editore è libero di fare le sue scelte. Il Vaticano guarda con favore a questa iniziativa ma non è né il censore né il detentore della linea editoriale”.