dvb t2Chi cambia TV o fa un giro per i negozi di elettronica nota la presenza della scritta DVB T2 in calce alla scheda tecnica dei prodotti. Tale identificativo è acronimo di Digital Video Broadcasting Television 2.0. Rappresenta la diretta evoluzione dell’attuale standard di prima generazione che usiamo per guardare i canali RAI e Mediaset.

A seguito di questo aggiornamento le apparecchiature più vecchie si renderanno obsolete. Ciò vuol dire che chi non prevederà un cambio di decoder o TV resterà indietro senza poter avere accesso alla programmazione in onda sul Digitale Terrestre.

La fase di transizione è già iniziata con il Governo disposto a venire in contro agli italiani con i bonus TV annunciati per le famiglie dal Ministero per Lo Sviluppo Economico. Sul suo sito è presente una lista con i dispositivi a costo azzerato ed il modulo da stampare per ottenere uno sconto fino a 50 euro. Ecco come accedere alla nuova TV HD e come usare il buono spesa gratuito.

 

 

Come usare il bonus DVB T2 per avere lo sconto TV o il DECODER GRATIS

All’interno del sito ufficiale del MISE si indicano le modalità di accesso al bonus per i cittadini italiani. Chi sarà obbligato ad aggiornare la propria apparecchiatura scarica l’apposito modulo online in formato PDF. Consultata anche la lista di decoder e TV acquista il prodotto scaricando completamente le spese una volta presentata domanda unitamente a documento di identità e codice fiscale. L’importante è non superare un ISEE di 20.000 euro.

Grazie ai nuovi decoder DVB T2 si avrà la certezza di accedere nuovamente ai canali RAI e Mediaset con la qualità HD. Il piano di incentivi è pari a 150 milioni di euro e ne restano ancora disponibile la maggior parte. Meglio affrettarsi per richiedere le detrazioni. C’è tempo fino al 31 dicembre 2022 ma i soldi potrebbero finire prima del previsto.