smartphone-hackerato

Di hacker purtroppo ne è pieno il mondo, a maggior ragione, nel web si insidiano i peggiori pirati sulla scena tecnologica. Talvolta potrà capitarvi di notare dei comportamenti strani e sospetti da parte del vostro smartphone. La causa sarà quasi sicuramente l’entrata dell’hacker nel dispositivo. A maggior ragione, se si è possessori di Android, il sistema operativo più utilizzato del 2017. Sembrerebbe infatti che questo sia il più preso di mira (e il più utilizzato, ovviamente). Tuttavia esistono dei piccoli segnali che il nostro telefono può “inviarci” se vittima di tali truffatori.

Smartphone: quali sono i segnali celati da notare?

  • Consumo dei dati e della batteria
    La presenza di un malware porterà un maggiore consumo della batteria, data l’eccessiva attività che quest’ultimo compierà. L’altro elemento che vi suggerirà la presenza di un problema sta nel continuo calo di dati internet.
  • Annunci Improvvisi ( Pop-Up)
    La comparsa di pop up su sistema Android è abbastanza frequente, specialmente se si utilizzano applicazioni o giochi gratuiti. Ma se questi persistono e appaiono anche casualmente, è molto probabile che vi sia un virus alle calcagna.
  • Nuove app installate
    Anche la presenza di nuove app o e di notifiche generate da queste, può essere un chiaro segnale di un attacco sul proprio smartphone.

Per difendersi innanzitutto è fondamentale installare un buon antivirus mobile. Una volta scelto e scaricato il software, è bene fare una scansione, che ci mostrerà successivamente tutte le applicazioni che consumano i dati internet e la batteria. Infine occorrerà eliminarle.
Se pensate che non si sia ancora dissolto, sarà necessario un ripristino dei dati di fabbrica. In questo modo il malware verrà distrutto alla radice.