Contatori modificati: la truffa del magnete che azzera le bollette ENEL

Le tasse e tutto ciò che ne deriva sono certamente quello che gli utenti odiano di più pagare. Ovviamente però ci sono delle cose senza le quali non si potrebbe vivere, come ad esempio l’energia elettrica o magari tutto ciò che comprende quello che mette in moto una casa. Diverse vicende hanno dimostrato come le persone siano spesso inclini a provare a manomettere i propri apparati di misurazione, come ad esempio i contatori.

Ultimamente proprio a Roma grazie ad un’operazione congiunta da parte delle forze dell’ordine, sarebbero stati tratti in arresto tantissime persone. Il tutto ovviamente è arrivato in seguito alla scoperta della manomissione di diversi contatori. Lo scopo era, manco a dirlo, quello di abbassare o addirittura azzerare il costo delle bollette. Le aziende che hanno subito la truffa sono soprattutto Enel e Acea, le quali sono state sopraffatte da un trucco davvero incredibile.

 

Contatori modificati, ecco la truffa del magnete che permette l’azzeramento delle bollette

A permettere l’inizio di tutto il giro di truffe in merito ai contatori, è stata una tecnica ormai utilizzata da tantissime persone. Stiamo parlando di quella del magnete, metodo che prevede il posizionamento di un grosso magnete di fianco o al di sopra del contatore. Questo va a rallentare o addirittura a bloccare i giri che l’apparato di misurazione dovrebbe compiere, facendo segnare dunque consumo è molto inferiori a quelli reali.

Le forze dell’ordine e poi hanno rinvenuto in seguito ad alcune perquisizioni locali e personali, diversi oggetti in dotazione alle aziende. Sono stati infatti trovati misuratori, rilevatori e punzonatori, il tutto a dimostrare che alcuni tecnici erano collusi.