aumenti

Ormai è chiaro, l’inizio del 2020 non è stato dei migliori. La crisi economica dovuta all’emergenza Covid-19 ha letteralmente colpito tutti, tra cui anche i principali operatori telefonici Tim, Wind Tre e Vodafone, costretti quindi ad intraprendere una massiccia operazione di rimodulazione delle proprie offerte di telefonia fissa e mobile.

Ad esclusione dei i clienti Iliad che, di fatto, non vedranno applicato nessun tipo di rimodulazione, tutti i consumatori Italiani andranno presto incontro ad alcune importanti variazioni ed aumenti nel costo delle proprie tariffe. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Aumenti e rimodulazioni: ecco cosa cambia nel 2020

Iniziamo con TIM. L’operatore telefonico Italiano di maggiore importanza, ha quindi deciso di aumentare il costo di alcune tariffe di ben 1,99 euro al mese. Nel caso si decidesse di accettare, gli utenti potranno scegliere uno fra i seguenti regali: 20Gb di traffico 4G oppure minuti illimitati di chiamate per sempre.

Per quanto riguarda Vodafone, invece, la situazione sembrerebbe essere ancor più complessa. L’operatore rosso, infatti, ha affermato attraverso un comunicato stampa che il piano Internet Unlimited + subirà un aumento di ben 2,99 euro al mese. Vodafone ha poi spiegato che questa rimodulazione è necessaria per poter continuare ad investire sulla rete ed offrire il miglior servizio possibile.

Se non siete disposti ad accettare tali rimodulazioni, quindi, siate sereni poichè, ai sensi dell’articolo 70 comma 4 del Decreto legislativo 1° Agosto 2003 n. 259, della Delibera 519/15/CONS e delle Condizioni Generali di Contratto, potrete recedere dal contratto stipulato senza dover pagare nessuna mora di recesso.

Restate connessi per ulteriori novità a riguardo.