Bonus-vacanze

Uno dei provvedimenti più attesi di queste settimane, senza alcun dubbio, è il Bonus Vacanze. Il Governo ha puntato molto su questo provvedimento per rimettere in moto il settore del turismo ed il settore alberghiero dopo la grande emergenza sanitaria del Coronavirus. Con il Decreto Rilancio, l’esecutivo ha previsto sino a 500 euro di sconto per gli italiani che da qui al prossimo dicembre si metteranno in viaggio per una meta nazionale.

Bonus Vacanze, ecco come richiedere lo sconto

Il buono per prenotare in una struttura sul territorio può essere richiesto da famiglie, coppie ed anche dai single. A seconda della richiesta, il Bonus Vacanze avrà valore diverso: per le famiglie sono previsti 500 euro, per le coppie 300, mentre per i single ci sono 150 euro.

Il procedimento per la richiesta si compone in varie fasi. In primo luogo, tutti gli interessati dovranno richiedere la propria certificazione ISEE in un CAF o sul sito internet dell’INPS e dell’Agenzia delle Entrate. L’ISEE dovrà essere aggiornato all’anno in corso. Potranno accedere al Bonus Vacanze, gli italiani con ISEE pari o inferiore a 40mila euro. 

Dopo l’ISEE – qualora non lo si abbia ancora a disposizione – sarà necessario procurarsi anche l’identità SPID, i codici personali per i servizi della Pubblica Amministrazione. Nei prossimi giorni, infatti, sarà lanciata un’app apposita per il Bonus Vacanze, attraverso cui gli utenti potranno accreditarsi ed anche prenotare il loro soggiorno.

Previste alcune condizioni per l’uso. In primo luogo, non sarà possibile prenotare con il bonus su siti e piattaforme come Booking, Hotels.com, AirBnb. In secondo luogo, il valore del buono per l’80% sarà decurtato sul prezzo finale della prenotazione; il restante 20% sarà invece decorato sulla prossima dichiarazione dei redditi.