postepayGli utenti in possesso di una carta ricaricabile PostePay sono in serio pericolo, il rischio è infatti di ritrovarsi con il conto corrente completamente prosciugato in pochissimo tempo, senza nemmeno essersi effettivamente resi conto di quanto sia accaduto o sia potuto accadere.

Le truffe purtroppo al giorno d’oggi sono sempre dietro l’angolo, ciò sta a significare che nel momento in cui decidete di collegarvi alla rete dovete sapere che molto probabilmente verrete presi di mira da malviventi senza scrupoli, il cui unico obiettivo sarà quello di svuotarvi il portafoglio. L’attenzione, come diciamo sempre, deve assolutamente essere sempre posta ai massimi livelli, onde evitare spiacevoli conseguenze.

Una delle truffe più pericolose sta colpendo ultimamente i clienti PostePay, parliamo del classico phishing, ovvero dell’invio di messaggi di posta elettronica fittizi, in cui il criminale si finge Poste Italiane. In questo modo egli è in grado di invitare l’utente alla pressione di un link interno, promettendo nel contempo l’accesso al sito ufficiale aziendale.

 

PostePay: rischi enormi per i clienti

Nel momento in cui deciderà di seguire le indicazioni mostrate a schermo, tuttavia, verrà effettivamente catapultato in un sito che a prima vista apparirà identico all’originale, anche se è salvato su un server gestito dal crybercriminale. In parole povere sta a significare che ogni dato inserito al suo interno verrà salvato dal suddetto, per poi essere utilizzato per accedere in maniera fraudolenta al conto corrente collegato.

Ricordate sempre che Poste Italiane, come tutte le altre aziende, non inviano mai messaggi di questo tipo, se li ricevete (a meno che non li abbiate richiesti), si tratterà sicuramente di una truffa.