internet-satellite

A causa delle recenti misure restrittive introdotte a seguito del dilagarsi dell’emergenza Covid-19, milioni e milioni di persone in tutto il mondo, costrette a restare in casa, si sono riversate sul web. L’inaspettato aumento degli utenti connessi in contemporanea, di fatto, ha creato molteplici disagi che, in Italia, hanno interessato l’intera penisola. Come ben sappiamo, infatti, ad oggi è possibile accedere al mondo del web esclusivamente attraverso queste due modalità: sfruttando la rete domestica ADSL/Fibra, oppure attraverso la rete mobile 3G, 4G e 5G.

In realtà, però, ad oggi esiste anche una terza soluzione, ovvero Internet via Satellite. Il funzionamento è del tutto simile ad un normale TV Satellitare; anche in questo caso, infatti, il segnale viene trasmesso dalle stazioni che orbitano nell’atmosfera terrestre e, successivamente, viene catturato da appositi dispositivi installati in casa. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Internet via satellite: ecco il funzionamento ed i costi

Nonostante una rete internet satellitare risulti essere decisamente più lenta di una connessione in fibra FTTC ed FTTH, quest’ultima può essere una valida soluzione quando si è costretti ad utilizzare l’ormai vecchia ADSL 20/7 mega.

Il funzionamento è quindi molto semplice. Il segnale viene trasmesso attraverso dei continui impulsi dalle molteplici stazioni NOC, Network Operations Center, che orbitano nell’atmosfera terrestre. Gli impulsi inviati, quindi, vengono successivamente catturati da apposite antenne riceventi installate nelle abitazioni.

Ad oggi, in Italia, Internet via Satellite è offerto dalle società Konnect e Open Sky. Il costo medio di un abbonamento di circa 35 euro. I piani disponibili, invece, sono molteplici e si dividono per velocità di rete, 30 Mega o 50 Mega, e per quantità di giga, partendo da 10 GB fino ad arrivare ad Internet Illimitato.