trucchi AndroidAlcune app Android sono state segnalate dagli esperti come responsabili di un telefono lento. Ma non è il solo problema che sorge nel momento in cui installiamo ed utilizziamo questo genere di prodotti. Spesso gli errori del sistema si sommano anche ad un rapido battery – drain, ovvero un consumo di batteria anomalo che costringe molti a lasciare il telefono in carica per molte ore al giorno. I professionisti del mondo mobile hanno diramato una lista di applicazioni responsabili che si devono disinstallare ora per avere enormi benefici.

 

App Android che svuotano la memoria

Promettono di liberare RAM velocizzando così l’uso del telefono. In realtà non fanno un bel niente se non intasare la memoria stessa con processi attivi in background che richiedono anche parecchia energia. Molte volte, inoltre, è stato rivelato che questo genere di app è il preferito dagli hacker per l’inoltro di malware e virus di vario genere.

 

Prestazioni Android al top, magari fosse vero

Un discorso assai simile si verifica con le app che promettono di migliore le performance del telefono, intaccate invece da una serie di fattori generati proprio da questi software. Tra i peggiori si annoverano:

  • richiesta di troppe autorizzazioni, anche a componenti hardware talvolta non necessarie,
  • troppa pubblicità,
  • adware o malware,
  • sono sostanzialmente inutili,
  • consumo eccessivo di batteria,
  • uso sconsiderato di risorse.

 

Software spazzatura (bloatware)

Si categorizzano come software aggiuntivo, spesso e volentieri insinuato dal costruttore al momento della personalizzazione di un sistema Android stock. Si contano app ripetute come browser, calcolatrici e sistemi di navigazione satellitare proprietari. Meglio liberarsene e limitarsi a scegliere le app giuste e piùà adatte alle nostre esigenze.

 

Social Network

Accusati speciali nel processo di impatto negativo alla velocità ed alla salute del sistema sono i social network come Facebook e Snapchat. Potendole riassumere diremmo che:

  • occupano molta memoria,
  • sono sempre attive in background per ricevere le notifiche,
  • consumano batteria.

Esistono le versioni light oppure l’accesso diretto via browser ai profili da preferire per risparmiare il massimo delle risorse dell’OS.