3g-addioSembra non esserci proprio alternativa per un addio 3G che presto potrebbe essere annunciato di comune accordo dagli operatori. Lo sviluppo delle nuove reti mobili parla da solo e porta in primo piano un 5G pronto a conquistare milioni di italiani.

La decisione dei gestori sta per propendere allo spegnimento delle antenne di vecchia generazione, ora considerate obsolete e pregiudizievoli di aggiungere soltanto ulteriori radiazioni a danno degli utenti. Il nuovo tipo di segnale prevarrà non concedendo alcuno spazio alla rete precedente. Si manterranno soltanto 2G e 4G quali alternative valide per una comunicazione avanzata. Ecco quando potrebbe avvenire il cambiamento.

 

Con il 5G si abbandona la rete 3G per tutta una serie di motivi concordi agli operatori

In Italia il processo di attivazione del 5G è già in atto per TIM e Vodafone reduci dalla pubblicazione di nuove offerte riportanti bundle personalizzati anche con Giga Illimitati. Anche la velocità massima di rete acquista parecchi punti sforando il limite Gigabit previsto con le classiche connessioni LTE.

A partire dal mese di Giugno di questo 2020 la situazione in chiave networking mobile cambia drasticamente. Si prevede l’accensione dei ripetitori che non preoccupano più nemmeno in relazione ai contestati problemi di salute e sicurezza dopo gli ultimi studi.

Con la rete di quinta generazione si usa quindi la chiave di volta per l’uso di una rete senza limiti e senza confini che non prevede più spazio per un 3G obsoleto che in molti hanno usato solo come scappatoia dai down della rete 4G LTE.