WhatsApp

L’emergenza Coronavirus ha caratterizzato gli ultimi mesi delle nostre vite. Con le norme sul distanziamento sociale e con il lockdown del paese, tutti gli italiani hanno rinunciato durante questa primavera ad incontrare amici e parenti. Per fortuna, però, grazie a WhatsApp è stato possibile mantenere vivi i contatti con le persone più care.

 

WhatsApp, massima attenzione alle continue fake news sul COVID

Ovviamente durante le fasi calde dell’emergenza, l’utilità di WhatsApp è stata fuori da ogni discussione. Tuttavia, però, la chat involontariamente si è resa protagonista di episodi non certo lusinghieri. E’ cosa nota, infatti, che tra le varie conversazioni di WhatsApp tante fake news l’hanno fatta da padrona.

Attraverso le oramai famose catene, tanti malintenzionati sono riusciti a diffondere messaggi spam privi di ogni evidenza scientifica, tra teorie complottiate e dalle novità sulla ricerca di un vaccino d di un farmaco.

Ancora oggi, in piena fase due, continuano a circolare su WhatsApp un gran numero di fake news collegate al virus, L’attenzione degli utenti deve essere alta. Come sottolineato dagli stessi sviluppatori, il problema delle fake news non deve essere sottovalutato: dietro le finte notizie, infatti, potrebbero esserci tentativi di phishing per il furto di informazioni riservate e personali.

La battaglia di fake news coinvolge sia WhatsApp sia il Ministero della Salute che, da mesi, ha creato una task force contro le notizie fasulle. Un ruolo in questa battaglia lo hanno anche i singoli utenti. Come indicato dagli esperti, dinanzi a messaggi contraddittori l’unica cosa da fare è segnalare al team di WhatsApp l’eventuale mittente.