vodafoneI clienti Vodafone non sono contenti per una decisione presa dall’operatore in merito alla velocità massima da raggiungere per la connessione di casa. Si parla di alcune offerte Casa Wireless per le quali si applica il downgrade della banda per le connessioni alla rete in modalità FWA (Fixed Wireless Access). In modo particolareggiato di discute in merito a Casa Wireless+, la più costosa delle tariffe introdotte dal gestore italiano a partire dallo scorso 11 maggio 2020. Ecco le novità salienti di questa nuova presa di posizione.

 

Vodafone: chi ha scelto l’opzione Casa Wireless+ resta deluso dal calo di velocità Internet

Il costo mensile dell’opzione Vodafone resta invariato passando in rassegna tutti i servizi al prezzo di 29,90 euro con offerta sconto a 24.90 euro per alcuni clienti. Sta di fatto che per tutti si conferma il passaggio ai 100 Mbps rispetto alle iniziali promesse che hanno concesso la bellezza di 300 Mbps per la componente download. Il limite della banda in upload, invece, resta lo stesso.

Trattasi di cifre ideali che difficilmente si raggiungono a fronte di vari ed eventuali problemi secondari. Ciò significa che la velocità potrebbe essere addirittura più modesta e creare problemi in caso di comunicazioni multiple a servizi particolarmente ingombranti come quelli per il gaming e lo streaming online.

Precisiamo che tali offerte Vodafone si vogliono in risposta alla mancanza di una adeguata infrastruttura primaria nel territorio italiano. Fanno parte di questa trance di promo le cosiddette zone bianche. Ricordiamo che la durata del vincolo contrattuale per le suddette tariffe è di 24 mesi salvo diversa indicazione. In caso di recesso anticipato è previsto il pagamento di una penale di uscita e delle eventuali rate residue derivanti dall’applicazione del costo di attivazione come stabilito dalle condizioni iniziali del contratto.

Avete scelto questa tariffa? Che cosa ne pensate di questa decisione discutibile? Spazio ai commenti.