VAS svuota creditoIl termine VAS potrebbe rappresentare una novità assoluta per molti clienti. Affermazione che vale nei confronti di coloro che hanno scelto la convenienza di Iliad e degli MVNO. Lo stesso non si può dire per gli utenti con scheda telefonica ed offerta a marchio TIM, WindTre, e Vodafone. Quest’ultima categoria è assoggettata alla presenza dei cosiddetti Servizi Premium meglio conosciuti come “Servizi a Valore Aggiunto” (da qui l’acronimo VAS).

Si tratta per l’appunto di opzioni telefoniche integrative al costo della normale tariffa. Aggiungono ulteriori componenti all’offerta con richiesta di credito su base settimanale o mensile. Spesso i clienti possono fare a meno di tali strumenti interattivi e desiderano eliminare tale aggravio economico dal proprio conto. Scopriamo quando inavvertitamente li attiviamo e come eliminarli per sempre.

 

VAS: come eliminarli per sempre dopo l’attivazione indesiderata sul nostro numero

Il processo di attivazione involontaria è tale in quanto all’utente non viene richiesto espressa manifestazione di interesse per le opzioni a pagamento. Basta un semplice popup per ritrovarsi con il conto azzerato. Può succedere così come definito da AssoCSP, intervenuta di recente a tutela dei consumatori. Offre un apposito servizio per scoprire se eventualmente il nostro numero è inserito nella lista delle attivazioni. Consente di disattivare tutto in maniera permanente.

Il numero verde gratuito da contattare per disdire gli abbonamento è 800 442299. Contattando tale recapito è possibile richiedere l’inclusione nella Black List degli utilizzatori. In alternativa a partire dal mese di Gennaio 2020 è possibile anche richiedere i medesimi servigi tramite SMS con garanzia di rimborso entro i limiti di tempo stabiliti, ovvero al massimo entro 6 ore dall’attivazione del servizio richiesto.