bancheGli utenti delle principali banche del nostro paese sono stati nuovamente colpiti da pericolosissime truffe sul web, in grado di prosciugare completamente i conti correnti, provocando più danni di quanti effettivamente avremmo mai immaginato o pensato di vedere.

Il rischio è reale e, è importante ricordarlo, non è in nessun modo da imputare a mancanze da parte degli istituti di credito. Questi stanno facendo di tutto pur di rendere i nostri conti i più sicuri possibili, ma non possono arrivare a garantire il 100% della sicurezza, fino a quando almeno noi non capiremo cosa non dobbiamo fare.

Il phishing sfrutta proprio la nostra inadeguatezza colpendoci duramente nel momento in cui mostriamo il minimo tentennamento. Nel momento in cui decidiamo di collegarci al web, dobbiamo sapere che molto probabilmente ci imbatteremo in un tentativo di truffa. Il più comune consiste nell’invio di un messaggio di posta elettronica fittizio, in cui il criminale si finge l’azienda di cui siamo clienti.

 

Truffe banche: attenzione alle email

A prima vista apparirà essere una comunicazione ufficiale, in cui le banche ci mettono in guardia contro un tentativo di accesso indesiderato al conto e sopratutto ci invitano a prendere precauzioni per limitare le perdite, consigliando come soluzione la pressione di un link interno per il collegamento al sito internet ufficiale.

E’ chiaro che si tratta di una truffa, le aziende non inviano mai email di questo tipo, ma nell’eventualità in cui comunque doveste credere a quanto leggete, sappiate che non dovrete inserire alcun dato personale al sito collegato, in caso contrario consegnerete il tutto nelle mani dei criminali, i quali poi potranno accedere liberamente al vostro conto corrente.