dieselIl motore diesel, nonostante gli enormi sforzi ed i passi in avanti compiuti dalla motorizzazione elettrica, è ancora il più preferito dagli utenti di tutto il mondo, godendo di consensi in ogni dove. Indipendentemente dalla situazione attuale, il futuro però sembra essere interamente nelle mani dello zero emissioni.

L’inquinamento deve essere fermato, o almeno ridotto il più possibile, consapevoli che l’adozione di una motorizzazione elettrica non risolva tutti i problemi del mondo, può comunque essere considerata un piccolo passo verso un futuro più green ed un mondo meno inquinato per le generazioni future.

L’utente medio, tuttavia, non riesce a guardare oltre il proprio naso, di conseguenza nel momento dell’acquisto di una nuova autovettura punterà esclusivamente ad un prodotto in linea con le sue esigenze attuali. Per questo al giorno d’oggi le auto diesel sono ancora preferite al benzina, le motivazioni più diffuse sono comunque le seguenti.

 

Diesel batte Elettrico: ecco le motivazioni più diffuse

  • Costo d’acquisto dell’automobile – il primo punto riguarda sicuramente il costo iniziale, un diesel presenta un prezzo inferiore rispetto all’elettrico.
  • Tempi di ricarica – al secondo posto troviamo i tempi di attesa per la ricarica minima per riprendere il viaggio, sebbene le colonnine siano sempre più fast, e le batterie più rapide, è sempre necessario attendere almeno 30 minuti.
  • Capacità delle batterie – al terzo posto troviamo la capacità chilometrica delle batterie, un serbatoio diesel garantisce massimo 800km, con un’auto elettrica si raggiungeranno al massimo 400km.
  • Diffusione delle colonnine – per ultimo troviamo la diffusione delle colonnine di ricarica, l’espansione della rete ha avuto inizio, ma secondo molti è ancora troppo ridotta.