Bonus bici elettrica

Finalmente ci siamo, sono stati avviati i bonus mobilità validi per molti italiani sull’acquisto di bici elettriche e monopattini. A stabilire le nuove opzioni di incentivo è il Governo tramite la redazione di un nuovo documento che comprova l’efficacia degli sconti.

Chiunque acquisti o abbia già acquistato un veicolo elettrico appartenente ad una delle categorie idonee ottiene il 60% di rimborso sul totale della spesa fino ad un tetto massimo di 500 euro. Gli acquisti abilitati sono quelli appartenenti alle opzioni eBike, monopattino elettrico, hoverboard e segway, per le quali valgono i consigli d’acquisto per l’ottenimento dei benefici economici appena descritti. Scopriamo subito cosa bisogna fare per non perdere i vantaggi.

 

Bonus di acquisto valido per bici elettriche e monopattini: come ottenerlo facilmente

Dal 4 maggio 2020 e fino a fine anno i residenti delle aree metropolitane e dei Comuni con oltre 50000 residenti potranno accedere al bonus spesa per veicoli elettrici. Si tratta di una misura voluta a sostegno e tutela dell’ambiente e delle uscite contingentate e controllate. Il Decreto Rilancio sancisce l’assistenza economica alle spese sostenute.

In particolare è necessario conservare la ricevuta di acquisto ossia la fattura riportante l’ammontare della spesa totale sostenuta. In questa prima fase è in corso la programmazione di una apposita applicazione da utilizzare per caricare la prova d’acquisto. Lo scontrino potrà essere mandato in upload al sistema previa identificazione utente con dati SPID tramite la piattaforma digitale del Ministero dei Trasporti che verrà rilasciata entro 60 giorni la pubblicazione del Decreto.

In una seconda Fase sarà compito del commerciante riscuotere lo sconto direttamente dalle istituzioni con il cliente che andrà a pagare direttamente il 40% dell’importo totale sul prezzo di listino per veicoli nuovi i usati. In tal caso il cliente sarà agevolato nel disbrigo delle pratiche burocratiche che resteranno a carico del commerciante secondo quanto riportato dalla nuova nota ufficiale.

“Un contributo fino a 500 euro per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, e di veicoli per la micromobilità elettrica quali monopattini, hoverboard e segway, o per l’utilizzo dei servizi di sharing mobility. E’ questo il “buono mobilità” che potrà coprire fino al 60% della spesa sostenuta per acquistare il mezzo o il servizio. Per agevolare l’utilizzo delle biciclette si modificherà il Codice della Strada prevedendo la realizzazione di apposite bike lane.

Il provvedimento del Ministero dell’Ambiente di concerto con il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti punta a incentivare forme di trasporto sostenibili che garantiscano il diritto alla mobilità delle persone nelle aree urbane a fronte delle limitazioni al trasporto pubblico locale operate dagli enti locali per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Il buono mobilità spetta ai maggiorenni residenti nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti ed avrà efficacia retroattiva: potranno infatti beneficiarne quanti, avendone i requisiti, abbiano fatto acquisti a partire dal 4 maggio 2020, giorno di inizio della Fase 2.

Per ottenere il contributo basterà conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) e, non appena sarà on line, accedere tramite credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) sull’applicazione web che è in via di predisposizione da parte del Ministero dell’ambiente e accessibile anche dal suo sito istituzionale”.