WhatsApp: chiusi improvvisamente migliaia di account, la motivazione spaventa tutti

La platea di WhatsApp giorno dopo giorno diventa più numerosa. In queste settimane, caratterizzate dal lockdown mondiale a causa del Coronavirus, gli utenti della piattaforma di messaggistica hanno superato la quota di due miliardi. Numeri e cifre impressionati che rendono il gap tra WhatsApp ed altri servizi come Instagram o Telegram ancora ampio.

 

WhatsApp, molta attenzione per la privacy legata alla foto profilo

La netta maggioranza degli account iscritti su WhatsApp fa uso di una foto profilo. Gli utenti, spesso e volentieri, tendono a sottovalutare tutte le problematiche di sicurezza relative alla propria immagine. L’idea comune è, infatti, che i pericoli di WhatsApp siano dovuti principalmente alle conversazioni.

Nulla di più sbagliato. Specie in questa fase storica, sulla piattaforma di messaggistica brulicano gli account fasulli. Tanti profili fake nascono proprio da foto recuperate da altre persone: i casi di furto d’identità si moltiplicano con fare quotidiano su WhatsApp.

Come ribadiamo da tempo, le regole di WhatsApp non aiutano alla sicurezza. Con la possibilità di visualizzare a schermo intero la foto profilo di altri utenti e con la possibilità di scattare screenshot segreti, il rischio rispetto ad altre piattaforme di messaggistica è elevato. Tuttavia, una soluzione per evitare ogni genere di problema esiste ed è anche molto semplice.

Al fine di tutelare la propria sicurezza è possibile selezionare dal menù Impostazioni della chat la visualizzazione della foto profilo solo per gli amici della rubrica. In alternativa – metodo questo più drastico – è possibile anche cancellare o nascondere a tutti la propria immagine di copertina.