blankLa Polizia Postale segnala una nuova ondata di truffe online rivolte ai clienti di numerosi istituti bancari. I tentativi di frode stanno circolando soprattutto via email ed SMS che richiedono l’aggiornamento di dati sensibili per poter avere accesso alle carte di credito e ai conti correnti delle vittime.

Attenzione al phishing e allo smishing: nuove truffe attaccano carte e conti correnti via email ed SMS!

 

Le nuove truffe segnalate dalla Polizia Postale prendono di mira i titolari di carte di credito e conti correnti presentandosi via email ed SMS fraudolenti. Si tratta, infatti, di attacchi phishing e smishing: tentativi di frode online che utilizzano comunicazioni ingannevoli, link truffaldini e pagine contraffatte per abbindolare le vittime e ottenere i loro dati sensibili.

Le truffe in questione, infatti, si nascondono dietro messaggi fittizi; e arrivano a nome di istituti di credito noti, con l’intento di estorcere le credenziali di accesso al conto online. I malfattori inseriscono dei link all’interno dei messaggi richiedendo alle vittime di utilizzarli per accedere alla pagina di login dell’istituto bancario; così da poter effettuare rapidamente l’aggiornamento delle credenziali.

La richiesta dei cyber-criminali offre già la possibilità di smascherare l’inganno, poiché nessuna banca è solita chiedere ai suoi clienti di fornire dati sensibili né invia link di accesso rapido alle pagine di login dei propri siti. Inoltre, in nessun caso contatta i clienti via email, SMS, o telefonicamente, per comunicare avvisi importanti, come la sospensione della carta o del conto corrente.

E’ fondamentale, quindi, non lasciarsi intimorire ed eliminare qualunque messaggio sospetto, senza cliccare sui link ricevuti o sui file allegati.