L’operatore Tim Italia, a causa del contesto epidemiologico italiano legato alla pandemia di Coronavirus, ha annunciato una proroga dei termini per aderire a un’offerta commerciale equivalente a quella attiva, che non vincola all’utilizzo del modem fornito dall’operatore.

Come ben saprete, ai clienti degli operatori che hanno sottoscritto un’offerta che prevedeva la vendita abbinata del modem in data antecedente al 1° Dicembre 2018 è riconosciuta la facoltà di aderire gratuitamente a un’offerta commerciale equivalente che non vincola l’utilizzo del modem attraverso delle rate residue in fattura. Scopriamo tutti i dettagli insieme.

 

Tim ha prorogato il termine per passare ad un’offerta equivalente senza modem

L’operatore si è adeguato nel mese di marzo 2020 a quanto stabilito dalla delibera AGCOM numero 348/18/CONS sul “modem libero”, all’articolo 5. Adesso, con una nota di oggi 28 Maggio 2020, dedicata ai clienti, TIM ha comunicato che tale termine è stato esteso al 31 Agosto 2020. Entro il nuovo termine fissato dall’operatore, i clienti interessati potranno dunque decidere di aderire a un’offerta commerciale equivalente senza modem.

L’utente può farne richiesta tramite l’Area Clienti MyTIM, chiamando il Servizio Clienti 187 o inviando una comunicazione tramite PEC all’indirizzo telecomitalia@pec.telecomitalia.it oppure, da Luglio 2020, recandosi direttamente in un negozio TIM. Il passaggio all’offerta commerciale equivalente rispetto a quella attiva, consente a tutti gli utenti di eliminare l’addebito in fattura delle rate residue del modem acquistato e non comporta alcun onere aggiuntivo o modifiche alle condizioni economiche vigenti.

Tutti i clienti che invece sceglieranno di non aderire a un’offerta equivalente dovranno continuare a pagare le rate restanti dovute per l’acquisto del modem TIM e anche in questo caso resteranno valide le condizioni economiche e contrattuali dell’offerta attualmente in essere. Per scoprire maggiori dettagli sulla proroga, visitate il sito ufficiale dell’operatore.