dvb t2A partire dal mese di Giugno 2020 l’assetto del Digitale Terrestre cambia con l’introduzione del DVB T2. Si tratta della diretta evoluzione standardizzata del sistema di trasmissione televisivo che tutto quanti conosciamo. Con l’acronimo di Digital Video Broadcasting Television 2.0 il protocollo introduce tutti i canali HD compresi quelli RAI, Mediaset e delle emittenti locali.

Come in occasione del passaggio di Sky al DVB – S2 per gli utenti si conferma la scelta obbligata del decoder DVB T2 nel caso in cui la propria apparecchiatura non fosse già in grado di ricevere il segnale. Ecco come scoprire se sia necessario acquistare un televisore o semplicemente cambiare l’apparecchio radioricevente.

 

Come avere tutti i canali DVB T2 Gratis

Non tutti i televisori potranno ricevere il segnale DVB T2. La nuova linea sarà direttamente operativa per coloro che hanno acquistato un supporto televisivo dopo il il 1 Gennaio 2017 oppure nel caso in cui si sia già passati ai decoder di nuova generazione.

Nell’ipotesi in cui vi sia contezza di un apparecchiatura antiquata già munita di decoder 1st Generation occorre cambiare il supporto con uno compatibile. Prima di correre in negozio a scoprire le offerte meglio fare un rapido controllo. Si passa dai nuovi canali 100 e 200 inseriti in numerazione LCN dai provider di servizi. Il test consente di scoprire se sia o meno necessario cambiare decoder o TV.

In caso in cui si passi il test non bisogna fare nulla. La vecchia antenna offrirà ancora il segnale con lo stesso cavo. Se, invece, il segnale non passa potremo avere due scelte: cambiare TV o decoder. La scelta è puramente soggettiva e dipende da quanto si voglia spendere per avere la qualità in alta definizione.

Cambiando TV otterremo la certezza di un dispositivo compatibile con l’alta definizione dei canali. Tutte le TV dispongono ormai di pannelli HD con decoder integrato. Se si sceglie il solo decoder, invece, c’è il vantaggio di una spesa azzerata grazie ad una iniziativa promossa dal Governo per l’accesso ai buoni spesa per decoder omaggio. Ci si può fornire di sconto presentando modello ISEE al negozio di fiducia che garantirà una decurtazione spese da 25 a 50 euro secondo fascia di reddito indicata.