blank

Per molti di noi oramai internet è un ben fruibile comodamente dai salotti e senza problemi di alcun tipo, quello che però a volte ci sfugge, è che questa comoda realtà non vale i tutti i luoghi geografici del pianeta, infatti alcune remote zone rurali presenti sulla Terra sono ancora sprovviste di una connessione a internet stabile a causa di una mancanza di infrastruttura di rete.

A quanto pare Elon Musk e la sua mente visionaria hanno pensato ad un progetto, con epicentro SpaceX, creato appositamente per risolvere questa problematica, prevedendo il lancio in orbita di una fitta rete di satelliti in grado di offrire una ragnatela di connessione veloce capace di offrire una copertura internet pressoché globale, vediamo i dettagli.

Ecco il progetto Starlink

Secondo i dati dell’ultimo Global Web Index, il 57% della popolazione mondiale ha accesso a Internet mentre il restante 43% ne è al momento sprovvisto, proprio questa fetta restante è al centro dei pensieri di Elon Musk, il quale vuole colmare il gap.

Elon Musk, nelle vesti di SpaceX vorrebbe circondare il pianete con una rete di 42.000 satelliti chiamata Starlink, un numero enorme, addirittura 20 volte maggiore dei satelliti lanciati dal 1957 ad oggi.

La sorpresa è che il progetto procede spedito, infatti la U.S. Federal Communications Commission ha già approvato il lancio dei primi 12.000 satelliti con SpaceX che durante questo mese ha già testato i primi 60 satelliti.

Il progetto quindi procede, probabilmente richiederà circa 8 anni per essere completato, non rimane che attendere e vedere i risultati, ciò che c’è di certo è che Elon Musk sa sempre sorprendere.