Vodafone SIM

Sulle pagine social ufficiali di Vodafone – con particolare riferimento alle pagine di Facebook – sono ancora visibili le critiche di alcuni utenti. In queste settimane, infatti, è divenuto ufficiale una modifica unilaterale del gestore che ha lasciato perplessi molti clienti ed anche ex clienti.

 

Vodafone cambia la politica delle SIM: una spesa fissa per questi utenti

In linea con i provvedimenti presi anche da altri operatori attivi in Italia, Vodafone ha previsto un cambio tariffario per le schede SIM. Tutti gli utenti che hanno una SIM attiva senza però un piano mensile dovranno pagare una quota fissa di 5 euro ogni mese.

La spesa fissa di Vodafone ha una conseguenza molto pratica che va ad impattare in particolar modo su tutti gli ex clienti del gestore. Tanti vecchi abbonati, magari dopo essere passati ad altro operatore, hanno ricevuto una richiesta di pagamento da Vodafone il cui valore minimo si attesta proprio su 5 euro.

La richiesta di risarcimento nasce proprio dall’avere una SIM attiva senza una ricaricabile. Per questo motivo, ad oggi, disfarsi fisicamente della SIM non è più l’unica opzione. Per evitare di dover pagare ulteriori costi, gli utenti che vogliono lasciare Vodafone devono impegnarsi a disattivare la loro rete. Il gestore mette a disposizione, a tal proposito, un’apposita sezione del call center al numero 190.

La rimodulazione delle SIM, ad ogni modo, è valida anche per tutti gli attuali clienti che, non avendo una promozione, utilizzano le soglie del piano tariffario per i consumi quotidiani. Le modifiche dell’operatore sono operative già da alcune settimane.