luce e gas 2020

Una delle cose su cui numerosi consumatori vorrebbero risparmiare sono le bollette di luce e gas perché costituiscono una parte pesante del bilancio familiare. Nella situazione di emergenza sanitaria che tantissimi Paesi stanno vivendo a causa dell’arrivo del Coronavirus, risulta essere ancora più pesante sostenere le spese a fine mese visto che numerosi proprietari di attività e dipendente non hanno lavorato per limitare la diffusione del virus.

In Italia, fortunatamente, il nuovo Decreto Rilancio prevede l’erogazione di alcuni sussidi per alleggerire il peso delle bollette. Pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale, questo decreto, prevede una riduzione delle tariffe applicate sui consumi delle imprese e un indennizzo per le famiglie. Per le famiglie, però, è necessario rientrare nelle condizioni del bonus e presentare la domanda con allegato un ISEE aggiornato.

Bonus luce e gas: ecco come richiedere il bonus e risparmiare sulle bollette

Tutte le famiglie che hanno più di quattro figli e hanno un basso profilo reddituale sono quelle che hanno diritto al bonus di luce e gas così da risparmiare sulle bollette future. E’ necessario essere un nucleo familiare con un minimo di quattro figli a carico e un ISEE aggiornato che non deve superare i 20.000,00 Euro.

Inoltre, possono fare richiesta anche coloro affetti di gravi patologie e i contribuenti con un ISEE aggiornato al di sotto di 8.265,00 Euro. Per riceverlo basta scaricare il modulo e inviarlo al proprio comune di residenza o presso un CAF. Per quanto riguarda il bonus, invece, equivale a 125,00 Euro per famiglie con due membri, 148,00 Euro per le famiglia con quattro membri e 173,00 Euro per le famiglia con più di cinque membri in su.
Coloro che sono affetti da grave patologie, invece, il bonus oscilla tra i 185,00 Euro e i 663,00 Euro.