cellulariCellulari e smartphone, sopratutto se datati, possono davvero valere una piccola fortuna e far guadagnare al consumatore cifre notevoli se venduti al giusto collezionista. Il mercato sommerso della rivendita di prodotti di questo tipo è davvero molto più ampio del previsto, tutti possono guadagnare, ma è importante rispettare determinate condizioni.

Chiaramente non basta essere in possesso di un determinato dispositivo per guadagnare con la sua rivendita, è assolutamente necessario che questi sia perfettamente funzionante, che le condizioni siano ottime e che si possa rivendere con confezione originale. Se tutte queste condizioni vengono rispettate, allora è possibile pretendere di guadagnare le cifre discusse nell’articolo, naturalmente sottolineando che sarà necessario trovare il giusto acquirente.

 

Smartphone e Cellulari: i più richiesti dai collezionisti

I due modelli più diffusi ed ancora apprezzatissimi dagli amanti del settore, sono Ericsson T28 Nokia 3310; prodotti che potremmo definire iconici di una generazione, sono ancora oggi presenti in moltissime case nel mondo, per questo il loro prezzo di rivendita è di soli 100 euro.

L’altro smartphone assolutamente in grado di segnare un’Era è l’Apple iPhone 2G, il primo dispositivo con display a colori touchscreen e possibilità di installare applicazioni. Il prezzo di vendita attuale varia molto in relazione allo stato del dispositivo, ma possiamo dire che di oscilla tra 300 1000 euro.

Gli ultimi due terminali sono i più rari, parliamo di Mobira Senator Motorola DynaTac 8000X (il secondo è stato prodotto in sole 300’000 unità), sono modelli degli anni ’80 dello scorso millennio, quindi decisamente poco diffusi nel mondo, per questo motivo hanno un valore attuale che supera i 1000 euro.