WhatsApp: scoperto il modo per entrare e leggere senza ultimo accesso

Quali saranno le prossime mosse degli sviluppatori di WhatsApp? Tanti utenti ed appassionati della piattaforma di messaggistica istantanea si stanno interessando al futuro del servizio, da qui ai prossimi mesi dopo l’emergenza sanitaria che ha reso ancora più importanti le conversazioni virtuali tra due o più persone.

 

WhatsApp apre alle pubblicità ma c’è lo stop agli account a pagamento

Tanti leaker e tanti addetti ai lavori da settimane stanno formulando teorie ed indiscrezioni sull’evoluzione di WhatsApp. Uno dei rumors, come risaputo, riguarda le pubblicità. A breve, probabilmente entro il 2021, nella sezione delle Storie della chat appariranno i primi annunci commerciale. Questa novità che doveva già essere pronta a febbraio 2020 ha subito un parziale rinvio da parte degli sviluppatori.

Lo scenario sulle future evoluzioni del servizio sarà completamente diverso per quanto concerne i profili a pagamento. Continuano a rincorrersi in rete voci che vogliono un ritorno al passato di WhatsApp con il ritorno degli account a pagamento.

Questi rumors seppure frequenti non hanno alcun pretesto di verità. Tutt’altro. Gli stessi sviluppatori più volte hanno bollato questo genere di notizia diffusa in chat come una vera e propria fake news. 

In effetti, specie in un periodo di emergenza dove l’utilizzo di WhatsApp è sdoganato per ogni fascia di pubblico, i cybercriminali utilizzano la bufala dei profili a pagamento per diffondere le varie catene e per mettere in atto tentativi di phishing volti ad estorcere le informazioni personali degli individui.

La verità è che allo stato attuale WhatsApp è un servizio gratuito e continuerà ad esserlo anche nel futuro prossimo.