bancheLe banche sono nuovamente prese di mira da parte di malviventi senza scrupoli, i quali sono in grado di ordire truffe molto particolari appositamente pensate per svuotare i conti correnti delle povere vittime. Il rischio è reale ed allo stesso tempo molto elevato, per questo motivo tutti noi dobbiamo prestare le giuste attenzioni, onde evitare il più possibile situazioni alquanto spiacevoli.

Come al solito, e più spesso vi abbiamo raccontato parlando di PostePay, il problema è principalmente collegato al cosiddetto phishing, il cliente della banca si ritrova a ricevere una email con mittente l’azienda, in cui sono inserite frasi appositamente studiate per preoccuparlo ed invogliarlo a premere un link, ipoteticamente connesso al sito ufficiale.

 

Banche: attenzione alle nuove truffe

La truffa sta proprio qua, nell’inesperienza del cliente che crede a quanto dichiarato dal messaggio, e pronto a collegarsi al sito linkato. Come al solito, vi raccomandiamo caldamente di non credere a quanto leggete nei messaggi di posta elettronica, ricordate sempre che le aziende non inviano email simili, a meno che non ne abbiate fatta espressamente richiesta.

Fino a questo punto non avete rischiato nulla, ma nel momento in cui andrete ad inserire le credenziali, sappiate che verranno salvate sul server gestito dal malvivente, per poi essere utilizzate a piacimento da quest’ultimo per accedere in un secondo momento al vostro conto personale.

Non premete mai link interni alle email, se avete dubbi aprite il browser, digitate l’indirizzo a cui volete collegarvi, e verificate in un secondo momento di persona la situazione.