esplosione-auto-elettriche

Tempo fa, una vettura Tesla Model S, auto elettrica di creazione dalla grande azienda di Elon Musk, ha subìto un incidente. Pare infatti che si sia verificato in Austria un incendio all’interno del veicolo. A rendere noto questo fatto è stato un video trasmesso da Report, diventato virale, partendo da Rai 3. A causa di questo, la possibile pericolosità che riguardante le batterie agli ioni di litio, è diventata un quesito.

Ecco quali sono i rischi effettivi che si corrono con le batterie delle auto elettriche

È bene ricordare che gli accumulatori sono composti da che, benché siano molto avanzati a livello tecnologico, restano potenzialmente incendiabili. È meglio comunque precisare subito che non tutte le batterie delle auto elettriche rischiano realmente esplosione o incendio. Per l’appunto, evitando di mantenere impurità metalliche dentro alle celle, nel momento della fabbricazione, questo rischio si abbassa di molto. Meno è la quantità di impurità, più improbabile diventa la possibilità che un corto circuito alzi di troppo la temperatura.

Un’altra cosa che coloro che hanno visto il video della Tesla Model S hanno notato, è quanto sia stato arduo domare le fiamme di questo incendio. La ragione per cui questo è successo, dipende sempre dalla fabbricazione. Il modo in cui sigilliamo meticolosamente il pacco delle celle, rende molto più complicato all’acqua di arrivare alle fiamme. Ad ogni modo, niente panico! L’incidente verificatosi con la Tesla è stato solo un caso isolato. Non succede affatto spesso che una macchina elettrica prenda fuoco in quella maniera. Le Tesla sono automobili molto sicure e continuamente testate allo scopo di evitare questo genere di problemi.