bancheGli utenti perdono tutti i soldi a causa delle nuove truffe molto pericolose in grado di prosciugare letteralmente i conti correnti presenti presso le più importanti banche, o istituti di credito, del nostro paese. Il rischio è reale e molto elevato, per questo motivo raccomandiamo la massima prudenza.

Il fenomeno è molto più ampio di quanto effettivamente avremmo potuto pensare e sperare, in quanto in grado di colpire ogni istituto di credito sul territorio, senza distinzione o limitazioni di alcun tipo. Il meccanismo su cui si basa la truffa è il solito phishing (già visto anche nel caso di PostePay), cadere in trappola è semplicissimo, ma restando sempre lo stesso meccanismo, è anche facile riuscire a sviarlo rapidamente.

L’utente si ritrova a ricevere un messaggio di posta elettronica, ipoteticamente inviato dall’azienda di riferimento; il malvivente lo ha creato in tutto e per tutto maggiormente simile all’originale, di conseguenza apparirà come una comunicazione ufficiale, inviata dalla banca per comunicare un tentativo di accesso indesiderato al conto, e richiedendo il collegamento ad un sito linkato per la modifica della password.

 

Banche: attenzione alle truffe, sono pericolose

La truffa nasce proprio qui, nel momento in cui l’utente premerà il link, si collegherà ad un sito identico all’originale, ma allo stesso tempo molto diverso, in quanto salvato su un server gestito dai malviventi. In altre parole, tutti i dati che verranno inseriti per collegarsi al proprio profilo personale, verranno salvati dai suddetti, per poi essere utilizzati per scopi malevoli, come appunto svuotarlo di ogni singolo centesimo contenuto nello stesso.