sim clonateLa nuova truffa lanciata da malviventi senza scrupoli passa per le cosiddette SIM clonate, un meccanismo che decide di appoggiarsi sul sistema di invio dei codici di accesso da parte degli istituti di credito via SMS, e tramite il quale il malvivente riesce poi a svuotare il conto corrente della vittima.

Alla base della truffa delle SIM clonate troviamo un errore molto grave da parte del contribuente, la condivisione di troppe informazioni personali sui social network. Al giorno d’oggi siamo arrivati a livelli incredibilmente elevati, esistono persone che postano ogni singolo secondo della propria vita e non sanno che, tra le tante informazioni pubblicate, si trovano anche dati che potrebbero venire utilizzati per scopi illeciti.

Il malvivente prima sonda profondamente i social della vittima e, dopo aver raccolto i dati desiderati, inoltra all’operatore telefonico una richiesta di cambio SIM.

SIM clonate: la truffa è molto pericolosa

Ottenuta la suddetta, avranno tra le mani il suo numero di telefono; ora tenteranno l’accesso al conto corrente bancario, sfruttando l’invio via SMS del PIN necessario al collegamento. Nel caso in cui fosse presente un codice secondario, metteranno in atto la seconda parte del piano, quale è legata al meccanismo di phishing.

Il malvivente invia un messaggio fingendosi l’azienda di riferimento, in questo modo il consumatore premerà un link interno pensando di collegarsi al sito ufficiale per la modifica della password, ma non saprà che invece ogni informazione inserita verrà catalogata dai malviventi per poi essere utilizzata per svuotare completamente il conto corrente.

La truffa delle SIM clonate può colpire ognuno di noi, indipendentemente da banca o operatore telefonico, fate attenzione.