Nvidia sembra finalmente intenzionata a togliere i veli che celano la nuova architettura Ampere, la quale equipaggerà le schede di prossima generazione e promette prestazioni veramente imparagonabili.

Per procedere con la presentazione, Nvidia ha deciso di usare come protagonista un prodotto che sarà dedicato alla grafica professionale, stiamo parlando del chip Ampere A100, il quale equipaggerà la scheda grafica Nvidia Tesla A100, non è la prima volta che Nvidia opta per questa politica.

Specifiche mostruose

La nuova GPU di casa Nvidia ha un processo produttivo che si fonda su una tecnologia a 7nm, la quale consente l’inserimento di ben 54 miliardi di transistor, un numero mai visto prima.

Questi dati si traducono in un chip con una superficie di 826 mm² dotato di ben 6192 Cuda Cores e supportato dalle nuove memorie HBM2E che offrono la possibilità di montare chip fino a 40Gb di VRAM.

Per quanto riguarda l’interfaccia memoria GPU, abbiamo un bus a 5120bit con supporto al nuovo NVLink di terza generazione, il quale offre così una velocità di  interconnessione GPU/GPU in grado di arrivare fino a 600Gb/s.

In parole povere tutti questi dati si traducono in prestazioni addirittura 20 volte superiori rispetto alla generazione precedente con un però, infatti oltre alle prestazioni, di mostruoso abbiamo anche il TDP, il quale ammonta a ben 400W.

Non rimane che attendere di vedere la presentazione dei chip dedicati alla fascia gaming, i quali a detta di Nvidia faranno mangiare la polvere a quelli attuali ed effettivamente, le premesse ci sono tutte e sicuramente la serie RTX 3000 non ci deluderà.