Internet via satellite

Nel corso del recente Lockdown dovuto all’emergenza Covid-19, sono stati milioni gli Italiani che si sono riversati sul web, dedicandosi allo smart working, al binge watching di serie TV su Netflix, alla lettura di libri in formato ebook ed a tante altre attività online. L’inaspettato e repentino aumento del numero di utenti connessi in contemporanea, quindi, ha creato diversi scompensi in tutta Italia. Come ben sappiamo, ad oggi è possibile collegarsi ad internet attraverso le seguenti modalità: sfruttando la rete domestica ADSL/Fibra, oppure attraverso la rete mobile 3G, 4G e 5G.

Non molti sanno, però, che esiste anche una terza opzione, ovvero Internet via Satellite. Proprio come accade per la TV Satellitare, anche in questo caso il segnale, trasmesso dalle stazioni che orbitano nell’atmosfera terrestre, viene catturato da appositi dispositivi installati in casa. Scopriamo di seguito ulteriori dettagli a riguardo.

Internet via satellite: ecco come funziona e quanto costa

Nonostante risultino essere decisamente inferiori in termini di qualità, rispetto da una linea in fibra FTTC ed FTTH, le connessioni ad Internet Satellitare possono rivelarsi una svolta per tutti gli utenti che sono costretti a navigare attraverso l’ormai vecchia ADSL 20/7 mega.

Il funzionamento di queste ultime è molto semplice. Nell’atmosfera terrestre, infatti, sono presenti molteplici stazioni NOC, Network Operations Center, le quali inviano costantemente impulsi, catturati successivamente dalle stazioni riceventi installate nelle abitazioni.

Ad oggi, nel nostro paese, le connessioni ad internet via satellite sono offerte da Konnect e Open Sky. Il costo di un abbonamento mensile si aggira intorno ai 35 euro. I piani si dividono per velocità di rete, 30 Mega o 50 Mega, e per quantità di giga, partendo da 10 GB fino ad arrivare ad Internet Illimitato.