simUna nuova truffa decisamente pericolosa sta mietendo vittime in tuta Italia, ed è stata prontamente smascherata dal programma televisivo Le Iene, sempre in prima linea contro situazioni di questo tipo.

Grazie proprio a servizi visti da milioni di consumatori si ha l’opportunità di conoscere da vicino meccanismi altrimenti ignoti, ed in grado di colpire ignari utenti che si potrebbero presto ritrovare in guai molto più grandi del previsto.

Secondo quanto scoperto, infatti, i malviventi raccoglierebbero tutte le informazioni sensibili di una vittima designata, inoltrando poi la richiesta di attivazione di una SIM a lei intestata, ad uno specifico operatore telefonico mobile (secondo uno studio di MondoMobileWeb, il più colpito sarebbe LycaMobile).

 

SIM intestate ad utenti ignari: la nuova truffa

A questo punto il criminale rivenderebbe la SIM su eBay ad altri consumatori, i quali potrebbero tranquillamente utilizzarla per scopi tutt’altro che leciti, avendola però sempre intestata alla vittima originaria (quindi tutto ricadrebbe sulla stessa).

LycaMobile fa sapere che la causa del problema è da additare a operatori di call center alla costante ricerca di profitto, e pronti a fare di tutto pur di guadagnare più denaro possibile. Per cercare di limitare la truffa, l’azienda ha deciso di impedire l’attivazione di più di 4 SIM per ogni codice fiscale (non porterà alla risoluzione del problema, ma è comunque un inizio).

Se volete controllare il numero di SIM attive con il vostro codice fiscale, potete inviare una mail a cs@lycamobile.it, chiamare il numero 40322 0645212322 se appartenete ad un altro operatore (avrete comunque la possibilità di disconoscere un numero, nel caso in cui non ne foste effettivamente a conoscenza).