bollo auto

Per il bollo auto non c’è speranza di dire addio alla tasse. Tutt’al più alcune Regioni Italiane stanno concedendo importanti sconti ed azzeramento temporaneo degli oneri fiscali per ben specifici requisiti. Tante persone sono infuriate mentre scoprono che c’è un sistema per eliminare il canone RAI dalla lista delle scadenze da pagare. Scopriamo insieme le ultime novità e le procedure da usare per abbattere le bollette in eccesso.

 

Bollo auto preda delle fake news ma c’è una buona notizie per il canone TV

Da poche centinaia di euro a diverse migliaia di euro per il super bollo da pagare in quanto possessori di un veicolo. Anche durante la quarantena la morsa del sistema fiscale non si è allentata per i contribuenti costretti a pagare le imposte. Tante fake news hanno proliferato nel mare della rete Internet che ha annunciato a più riprese uno stop al pagamento. Nulla di vero in quanto al massimo si ottiene un posticipo dei tempi per il saldo degli oneri di pagamento sulla tasse di possesso.

Diverso, invece, il caso del canone televisivo che alcuni utenti possono evitare a ben specifiche condizioni. In particolare è data facoltà di azzerare ogni costo a vita per coloro che hanno compiuto 75 anni di età e non percepiscono redditi superiori alla soglia di povertà (7000 euro).

In virtù della difficile situazione finanziaria del Paese, ora in pesante deficit nel post-crisi, sarà difficile avvalersi della facoltà di eludere le tasse. Lo Stato, infatti, percepisce un introito annuale netto pari a 7,5 miliardi di euro a fronte della sommatoria ottenuta dal versamento comune per le sopra citate imposte. Non è lecito pensare che l’amministrazione pubblica possa decidere per il veto a tali imposte.