WhatsApp

Durante questa emergenza sanitaria legata al Coronavirus anche i servizi di messaggistica istantanea sono stati messi a dura prova. Le settimane di lockdown hanno visto in WhatsApp una protagonista assoluta. In mancanza di contatto personale, tanti italiani hanno utilizzato la piattaforma come una piazza virtuale per incontrare le persone più care.

 

WhatsApp e le finte notizie sul Coronavirus: alto il rischio per gli utenti

Al netto degli aspetti positivi, su WhatsApp proprio a causa dell’emergenza virus sono nati ulteriori problemi per gli utenti. In chat, durante queste settimane, sono particolarmente attivi i malintenzionati intenti a diffondere finte notizie e messaggi di spam con l’ausilio delle famose catene.

Le fake news, in particolar modo, rappresentano oggi una grande criticità per WhatsApp. Tra le varie conversazioni sono in circolazione tante teorie del complotto che vanno dalle fantasiose ricostruzioni sull’origine del virus alla scoperta di vaccini o farmaci miracolosi. Gli esperti a più riprese hanno segnalato come le notizie in circolazione su WhatsApp sono del tutto prive di fondamento scientifico.

Non solo WhatsApp, la guerra alle fake news condivise tra le chat coinvolgono anche le istituzioni. Dall’inizio della pandemia, il Ministero della Salute ha creato una task force per la verifica di queste fonti diffuse via web.

Le fake news relative al virus su WhatsApp, oltre a portare ad un’informazione non giusta, rappresentano anche un pericolo per gli stessi utenti. Tanti malintenzionati, attraverso messaggi finti cercano di ingannare i destinatari con i più classici tentativi di phishing. 

Alla ricezione di messaggi sospetti, è quindi bene segnalare alla chat ed alle autorità ogni anomalia.