Ping Call: la truffa che azzera il credito spiegata da Le Iene truffe telefoniche

Le truffe telefoniche continuano a infastidire consumatori che si ritrovano da un momento all’altro vittime di subdoli trucchetti sviluppati per rubare credito telefonico. Le segnalazioni non finiscono mai e la truffa denominata Ping Call continua a truffare migliaia di consumatori ogni giorno. Purtroppo si tratta di una truffa telefonica senza fine e molto pericolosa soprattutto per i consumatori che hanno collegata una carta prepagata o di credito alla propria scheda telefonica. Ecco qui di seguito i dettagli.

Truffe telefoniche: la Ping Call è quella più pericolosa, ecco per quale motivo

La truffa telefonica Ping Call è molto pericolosa e ad avvisare tutti i consumatori non è solo la Polizia Postale, ma anche un servizio mandato in onda dal programma televisivo Le Iene. Si tratta di un subdolo metodo che consiste nello scalare i soldi del credito telefonico residuo in due casi:

  • Il telefono squilla e quando la vittima risponde iniziano a scalare i soldi per ogni secondo che passa;
  • Il telefono squilla e il truffatore riattacca nel momento in cui la vittima risponde così da attirare la sua attenzione. Coloro che richiameranno il numero gli verrà automaticamente detratto un costo per ogni secondo che passa.

Le chiamate arrivano per lo più dalla Tunisia, dall’Inghilterra e dalla Francia. E’ molto importante non sottovalutare questo tipo di chiamate perché si tratta di una truffa pericolosa per chi ha collegata una carta prepagata o di debito. Per quale motivo? Perché si potrebbero ritrovare con l’intero saldo azzerato visto che queste chiamate hanno costi piuttosto alti, in alcuni casi si parla di 0,50 centesimi di Euro o, addirittura, di 2,00 Euro al secondo.

Si raccomanda, dunque, di non sottovalutare questo tipo di chiamate e di non richiamare alcun numero sconosciuto. Un occhio di riguardo in più potrebbe decisamente essere utile.