Postepay: ci sono alcune truffe che sfruttano il nome della prepagata

Tra tutte le carte prepagate che girano in Italia, una delle più famose e allo stesso tempo delle più criticate risulta certamente la Postepay. Poste Italiane penso ad una soluzione del genere diversi anni fa, riuscendo ad ottenere grandi riscontro tra gli utenti che l’hanno utilizzata.

Inizialmente furono talmente tante le richieste che Poste Italiane non potete dare a tutti disponibilità. Spesso però capita che proprio la nota prepagata viene accostata ad alcune truffe, nonostante non centri davvero nulla. La Postepay vede spesso il suo nome utilizzato dei truffatori che non fanno altro che provare ad infondere fiducia negli utenti che stanno per raggirare. Tantissime persone però hanno deciso di evitare questa soluzione, visto che da qualche mese sono esplose nuove truffe che hanno svuotato i conti per intero. A rendere tutto ciò possibile è ancora una volta il tanto temuto phishing che è una pratica ormai molto comune tra i truffatori.

 

Postepay: il phishing può mettervi in ginocchio, ecco tanti conti svuotati dalla truffa

Uno dei modi perfetti per farvi credere che ci siano alcune criticità da risolvere all’interno del vostro conto, è sicuramente il phishing. Questa pratica, che prende in oggetto soprattutto le Postepay a causa della loro elevata diffusione, avviene spesso con una mail. Questa adesso empio mi farà credere che ci sono alcuni nuovi parametri o credenziali da aggiornare, spingendovi ad inserire tutto in appositi campi.

La pagina alla quale sarete ricondotti sembrerà molto veritiera, ma non sarà altro che una sorta di alter ego utile per concretizzare la truffa. In questo modo darete le vostre credenziali ai truffatori che ti porteranno via il denaro.