virus tax

A causa del prolungato Lockdown dovuto all’aggravarsi dell’emergenza Covid-19, purtroppo l’intera economia Italiana è sprofondata in una crisi senza precedenti. Con l’inizio ufficiale della fase 2, finalmente è stato dato il via ad una lenta ripresa che, nei prossimi mesi, permetterà ad ognuno di noi di ritornare alla propria quotidianità. Nonostante ciò, però, dal web continuano ad arrivare notizie scoraggianti. A quanto pare, infatti, ben presto potrebbe essere introdotta la Virus Tax, ovvero una nuova imposta necessaria a risanare le casse del nostro paese.

Mentre il mondo del web si è fermato a criticare pesantemente la nuova imposta, purtroppo nessuno si è reso conto che la Virus Tax non è reale. Anche se apparentemente può sembrare una soluzione valida, in realtà la nuova imposta è solamente un escamotage utilizzato da alcuni individui per diffondere sul web disinformazione e fake news. Scopriamo quindi di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Virus Tax: la fake news si fa strada fra gli Italiani

Come accennato precedentemente, quindi, di recente si è spesso parlato dell’introduzione di una nuova Virus Tax. Nonostante possa sembrare una soluzione per risanare le casse dello Stato, in realtà si tratta di una fake news smentita prontamente dal nostro Governo. Pochi giorni fa, infatti, la Vice Ministra Laura Castelli per il Ministero dell’Economia ha affermato che “Chiunque voglia speculare con false notizie su eventuali tasse, si metta la mano sulla coscienza. Non c’è nulla di più falso. In un momento particolarmente delicato per il paese, mi sento di chiedere un aiuto anche al mondo dell’informazione per isolare le fake news”.