Dark WebEsiste una zona oscura di Internet che svicola le regole della ClearNet che tutti noi usiamo ogni giorno. Al di sotto dello strato superficiale della rete esiste la Dark Net che governa il concept di Dark Web. Questa remota ed isolata porzione di Internet è sconosciuta a molti ma in auge per quanto riguarda la gestione di attività illegali come la pirateria informatica e la compravendita di prodotti farmaceutici e molto altro ancora.

Prima di addentrarci in questo mondo sommerso definiamo che cosa sia una rete nascosta del tipo DarkNet e come questa riesca a garantire il totale anonimato.

 

Come funziona il Dark Web

Una DarkNet si sviluppa sul concetto di rimbalzo di rete (hop) che si ottiene tramite una configurazione VPN che agevola un traceroute complesso che rende irrintracciabile il client. La connessione dal nostro PC al server di destinazione (che potrebbe anche essere un sito della rete in chiaro) passa quindi per altri router intermedi. Questi garantiscono lo sviluppo di una linea tanto più irrintracciabile quanto più alto è il numero di client intermedi tra noi e la destinazione finale.

Tutto questo si può realizzare sia con TOR Browser tramite stratificazione della rete Onion (cipolla) che con l’uso di un servizio VPN o in abbinamento a quest’ultimo per un grado di anonimato di grande impatto. L’uso di applicazioni di questo tipo su Windows oppure Android/iOS garantisce l’accesso anonimo alle risorse più recondite del web. Offrono lo spoof dell’indirizzo IP oltre che un matching DNS criptato basato sul no-log ed una totale inibizione dell’RTC e dei plug-in e delle componenti spia (vedi codice Javascript).

Usando il sistema Tor si ottiene quindi l’accesso a motori di ricerca che lasciano spazio a siti illegali. Qui si possono creare, ad esempio, Wallet segreti di Bitcoin oppure ottenere false identità nonché armi e sostanze stupefacenti. Ottimo esempio di liste di reperibilità di questi siti sono le Hidden Wiki regolarmente aggiornate dalla comunità a garanzia di nuove opportunità e contenuti.

Per accedere alle risorse Dark Web (senza per questo volervi incoraggiare all’illegalità) basta scaricare ed installare Tor Browser per Android o iOS ed ottenere una nuova identità anonima in rete con tutte le possibilità che ciò comporta. Molti hacker usano tale sistema ma non è mai consigliabile utilizzare tali sistemi per scopi illeciti. Considerate quanto ascritto al solo scopo informativo. Sappiate solo che esiste questa versione annidata e non indicizzata di Internet ma non usatela per perpetrare reati.