canone rai truffe

Gli hacker non si smentiscono mai quando si parla di truffe e ogni giorno migliaia di utenti rimangono truffati tramite i loro subdoli trucchetti. Tantissimi utenti continuano a ricevere tramite e-mail o SMS delle comunicazioni ufficiali da enti riconosciuti e affidabili sviluppati direttamente dai cyber criminali per ingannarli e impadronirsi delle loro informazioni personali.

Questa volta per riuscire nel loro intento, i truffatori, hanno pensato bene di utilizzare nelle loro comunicazioni ufficiali la denominazione della Rai e il suo logo. Tantissimi consumatori, infatti, in queste ultime settimane e continuano a segnalare la ricezione di una e-mail sospetta proveniente dalla nota società di radiotelevisione.

Comunicazioni ufficiali dalla Rai: attenzione ai messaggi, alcune sono truffe

Gli hacker riescono a raggirare numerose vittime perché diventa sempre più difficile riconoscere i veri messaggi da quelli falsi. Purtroppo, riescono ogni giorno ad incastrare gli utenti con la loro ultima truffa apparentemente inviata dalla RAI

Secondo le segnalazioni, attirano l’attenzione delle vittime comunicando l’esistenza di un rimborso del Canone che possono richiedere immediatamente tramite un link sottostante nella mail. Questo link, però, è sempre opera dell’hacker per indirizzarli ad una pagina web dannosa e simile a quella RAI per far inserire le loro informazioni personali e, soprattutto, l’iban dove accreditare il rimborso. Una volta inviate tutte le informazioni personali, gli hacker riescono automaticamente ad impadronirsene tramite un loro sistema.

Si tratta, appunto, di messaggi fraudolenti che gli hacker sviluppano appositamente per ingannare le vittime e impadronirsi dei loro dati personali e accedere, così, a eventuali conti correnti. E’ molto importante prestare attenzione alla ricezione di queste e-mail e prima di effettuare qualsiasi operazione che il messaggio richiede è bene informarsi prima in rete o nelle pagine ufficiali degli enti di interesse.