paradisi fiscali

Negli ultimi anni, in seguito all’espansione dell’accordo Common Reporting Standard, la vita degli evasori fiscali è diventata sempre più complicata. Dopo i blocchi imposti dalle Isole Cayman e dalla Svizzera, infatti, migliaia di evasori sono stati costretti ad aderire alla “voluntary disclosure“, ovvero uno strumento che permette di regolarizzare i capitali non dichiarati, evitando di incorrere in pesanti sanzioni. Per chi non è intenzionato ad aderire alla “voluntary disclosure“, però, ecco di seguito quali sono i paradisi fiscali del 2020. 

Paradisi Fiscali: ecco i paesi in cui non si pagano le tasse

Negli ultimi anni, oltre alle già citate Isole Cayman e Svizzera, hanno aderito al Common Reporting Standard anche ulteriori paesi, come Ecuador, Bermuda, le Isole di Man e Jersey, Gibilterra, Mauritius, Filippine, Barbados, Cile, Dominica, India, Niue, Seychelles, Uruguay, Trinidad e Tobago.

Ciononostante, però, nel 2020 sono ancora molteplici i paradisi fiscali definiti dalla Commissione Europea come “entità non cooperative per ciò che concerne le politiche fiscali“. Prima di addentrarci nella questione, però, è importante ricordare che la lista dei Paradisi Fiscali non è stata aggiornata dall’Agenzia delle Entrate e, di fatto, bisogna far riferimento all’elenco dell’Ecofin aggiornato il 12 marzo 2019.

Paesi Black List aggiornati a Marzo 2019 da Ecofin

  1. Aruba – Caraibi
  2. Barbados – Piccole Antille (Caraibi)
  3. Belize – America Centrale
  4. Bermuda – Oceano Atlantico
  5. Emirati Arabi Uniti – Medio Oriente
  6. Fiji – Oceania
  7. Guam – Isola Marianne (Oceano Pacifico)
  8. Isole Marshall – Oceania
  9. Isole Vergini Statunitensi – Caraibi
  10. Oman – Medio Oriente
  11. Samoa – Polinesia
  12. Samoa Americane – Polinesia
  13. Trinidad & Tobago – America Centrale
  14. Vanuatu – Oceania

Paesi Black List presenti nella lista non aggiornata dall’Agenzia delle Entrate

  1. Andorra – Europa
  2. Bahamas – America Centrale
  3. Barbuda – Caraibi
  4. Brunei – Sud-est asiatico
  5. Gibuti – Africa orientale
  6. Grenada – Caraibi
  7. Guatemala – America Centrale
  8. Isole Cook – Nuova Zelanda
  9. Kiribati – Oceania
  10. Libano – Medio Oriente
  11. Liberia – Africa Occidentale
  12. Macao – Cina
  13. Maldive – Oceano Indiano
  14. Nauru – Oceania
  15. Niue – Oceania
  16. Nuova Caledonia – Oceania
  17. Polinesia Francese – Oceania
  18. Saint Kitts & Nevis – Oceania
  19. Salomone – Oceania
  20. Saint Lucia – Caraibi
  21. Saint Vincent e Grenadine – Caraibi
  22. Sant’Elena – Africa
  23. Sark – Guernsey (Regno Unito)
  24. Seychelles – Oceano Indiano
  25. Tonga e Tuvalu – Polinesia