truffa Whatsapp foto profilo

L’utilizzo di WhatsApp è determinate anche in queste prime giornate della fase due dove vige ancora un lockdown parziale sul territorio italiano. Non potendo incontrare i propri amici e gli affetti più cari fisicamente, tante persone si rivolgono alla piattaforma di messaggistica istantanea per comunicare – tra videochiamate, chiamate e conversazioni – in maniera virtuale.

 

WhatsApp, come recuperare le conversazioni con chi ci ha bloccato

Nonostante la lontananza, non sono certamente mancate durante questo pericolo le conversazioni finite a male, tra litigi ed il blocco di uno dei due utenti.

La funzione di blocco che WhatsApp garantisce al suo pubblico è davvero rigida. Una volta scattato il ban, diventa praticamente impossibile conversare con chi ci ha bloccato. Come conseguenza inoltre, sempre di questa persona, saranno oscurati elementi del profilo come stati, immagine profilo e storie.

Sul web, specie negli ultimi tempi, si sprecano i tutorial legati al superamento dei vincoli di blocco su WhatsApp. Solo pochi di questi tutorial sono realmente utile, ma al di là di tutto ciò c’è da considerare che spesso è disponibile una soluzione fai da te che può fare al caso di tanti interessati.

Per parlare con un utente che ci ha bloccato sono infatti necessari due aiuti: un gruppo e un complice (una persona in comune con il contatto da raggiungere). Al complice dovrà essere affidato il ruolo di creare un gruppo per poi inserire il nostro numero e quello di chi ci ha bannato. Solo in questo modo, lo strumento di blocco non avrà più piena efficacia.