rimborso unipolsai

Nel corso delle ultime settimane UnipolSai Assicurazioni ha lanciato sui principali canali televisivi Italiani, un nuovo spot pubblicitario che, di fatto, promuoveva la tanto discussa campagna pubblicitaria #UnMesePerTe. Dopo aver attirato l’attenzione di milioni di Italiani, l’UNC, Unione Nazionale dei Consumatori, ha deciso far luce sulla correttezza della pubblicità, richiedendo quindi l’intervento dell’Antitrust. Scopriamo di seguito ulteriori dettagli a riguardo.

UnipolSai Assicurazioni: la campagna #UnMesePerTe insospettisce l’UNC

Dopo aver trasmesso in tutta Italia la nuova campagna promozionale #UnMesePerTe, UnipolSai è finita nel mirino dell’UNC che, di fatto, ha richiesto l’intervento dell’Antitrust per chiarire le modalità con cui il mese gratuito verrà erogato ai clienti. Ecco quindi di seguito le parole di Massimiliano Dona, attuale presidente dell’UNC:

“A differenza di quanto si presuppone dal loro slogan, ossia “UnipolSai ha deciso di restituirti un mese di polizza RC auto“, non ti ridanno un mese, bensì te lo scontano sulla eventuale futura polizza, nel caso il consumatore decida di rinnovarla con la loro compagnia. Insomma, non ci sospendono un mese di pagamento adesso, ora che le famiglie sono in difficoltà, ma ci daranno un voucher da utilizzare al momento del rinnovo. […] Insomma, una campagna che mira ad invogliare l’assicurato a non cambiare compagnia, che vuole fidelizzare il cliente. Un mese che più che per te, sembra più utile a loro. Con uno sconto di appena l’8,3%, infatti, mirano a conservare il loro portafoglio clienti. In questo momento di grave difficoltà, non consentiamo a nessuno di giocare con il marketing”

Dona continua affermando che “Quello che serve, invece, e che noi chiediamo al governo e al Parlamento di inserire nel Cura Italia, è che da quando vige il divieto di spostamenti non necessari in tutta Italia, ossia dal 10 marzo a il 3 maggio, 55 giorni, quindi quasi due mesi,  non un mese, le compagnie restituiscano ai consumatori la quota parte di quanto hanno già speso per le polizze attualmente vigenti, ossia in media 61 euro a polizza, considerando l’ultimo dato Ivass utile di 404 euro come prezzo medio della garanzia rc auto”