3g

Il 3G purtroppo potrebbe presto essere eliminato. Questo perché la sua base portante ha fondamenta sempre meno solide: lo standard su cui si poggia è ormai vecchio. Superato dal 4G LTE, con l’arrivo del 5G potrebbe essere eliminato definitivamente.

Ormai si guarda al futuro già con il 6G e diversi smartphone supportano il 5G. Le aziende di telecomunicazione come Tim, Vodafone e WindTre sono pronte quindi a salutare definitivamente il 3G. La decisione è stata presa per arrivare ad eliminare con gradualità i ripetitori vecchi a favore di quelli nuovi.

Addio 3G: il problema riguarda sia il settore economico che la salute degli utenti

In questa fase di transizione, il 3G è ancora utile per tutti quei dispositivi che se ne servono ancora, per far sì che possano continuare ad avere una connessione di tutto rispetto. Ma tenere in funzione altri ripetitori porta a dei costi di gestione che si alzano. Per non parlare poi della discussione riguardo la salute degli utenti.

Quindi, il problema si riversa in diversi settori. Tenere in funzione tutte le reti potrebbe far sforare il limite imposto dalla legge per le radiazioni totali. Inoltre è già in atto una polemica infinita tra il 5G e i suoi possibili effetti sull’uomo, diventa così prioritario eliminare il 3G per non prolungare le polemiche che, in questo momento storico, non ne abbiamo davvero bisogno.