Sim-vendita-eBay schede telefoniche

Schede telefoniche vendute senza essere intestate all’acquirente. Questo è quello che ha scoperto la Guardia di Finanza dopo numerose segnalazioni e accurate indagine perché si tratta di acquisti piuttosto pericolosi e da non sottovalutare. Quello che ha scoperto la Guardia di Finanza sembra essere un vero e proprio mercato nero di schede telefoniche e molti acquirenti non hanno fatto caso alla non richiesta di un documento di riconoscimento in modo da intestare la scheda telefonica venduta.

Comprare una sim, infatti, non richiede affatto tempo e particolari informazioni personali, ma soltanto un documento di riconoscimento (carta d’identità) per intestarla. La prassi, infatti, è uguale per coloro che acquistano una scheda telefonica all’interno di un Centro Store e per coloro che decidono di procedere con l’acquisto online.

A quanto pare, però, ci sono alcuni operatori telefonici e rivenditori di schede telefoniche che non hanno fatto questo tipo di richiesta ai loro acquirenti vendendo delle sim telefoniche intestate già ad altre persone. Ecco nel dettaglio la situazione qui di seguito.

Schede telefoniche già intestate vendute ad ignari utenti: attenzione agli acquisti online

Secondo le segnalazioni ricevute, questi acquisti avvengono soprattutto tramite una piattaforma di e-commerce molto nota conosciuta con il nome di e-bay. Si tratta di acquisti piuttosto pericolosi perché gli acquirenti in questi casi violano privacy e sicurezza.

La Guardia di Finanza ha chiuso diversi canali di acquisto su ebay e ha sequestrato migliaia di schede telefoniche intestate ad ignari utenti. E’ molto importante, infatti, segnalare a chi di dovere eventuali venditori di questo tipo.