blank

In campo messaggistica le app dominatrici del mercato sono senza dubbio WhatsApp e Telegram, le due piattaforme infatti vantano una platea di utenti davvero vasta, questo grazie al fatto che entrambe offrono delle funzionalità molto apprezzate dagli utenti accostate ad una facilità d’uso davvero impressionante.

Come se on bastasse entrambe le app offrono un altissimo livello di sicurezza e privacy, fondando le loro chat sulla crittografia end-to-end, garanzia di sicurezza, con Telegram che stando alle ultime news si mostra leggermente superiore in questi termini.

WhatsApp infatti negli ultimi mesi ha avuto qualche problemino di privacy, che ovviamente Facebook ha provveduto a fixare ma che comunque nuoce all’immagine dell’azienda.

A quanto pare però entrambe le chat dovranno tirare i conti con una nuova piattaforma che piano piano sta ritagliando la sua popolarità, parliamo di Signal, già scaricabile sul Play Store e con delle caratteristiche davvero interessanti.

Signal, l’app che sfida Telegram e WhatsApp

Fondamentalmente Signal offre tutte le funzionalità che conosciamo e abbiamo già visto su WhatsApp e Telegram ma, a fare la differenza, è proprio al sicurezza, infatti l’azienda dietro l’applicazione ha deciso di puntare fortemente su questo dettaglio, rendendo la piattaforma un diamante di sicurezza talmente raffinato che anche  Edward Snowden, famoso promotore della privacy, ha approvato a pieni voti Signal.

Se quindi siete in cerca di una nuova piattaforma da provare tenete fortemente in considerazione Signal, dal momento che ha tutte le carte in regola per poter dare filo da torcere ai due capi saldi della messaggistica, offrendo tutto ciò che serve ma un sicurezza impareggiabile.