sky

Da ormai due mesi gli appassionati di sport, con un riguardo particolare al calcio, non possono più vedere le partite delle proprie squadre preferite a causa dell’interruzione dovuta al coronavirus.

Per garantire sicurezza e salute ai giocatori, diversi dei quali si sono ammalati proprio del Covid-19, si è deciso di interrompere le manifestazioni sportive di qualunque genere, evitando così assembramenti ed eventuali infezioni fra compagni di squadra o avversari.

Questo ha comportato la conseguente interruzione delle trasmissioni sportive sui match, nonostante siano moltissimi gli abbonati a questi servizi. Per questa ragione, Sky – pur non essendo tenuta a farlo da nessuna clausola contrattuale o da specifiche leggi – ha deciso di rimborsare le quote di abbonamento a Sport e Calcio degli scorsi due mesi, per un totale di 15,20 euro di rimborso (7,60 euro al mese).

Per ottenerlo, però, è necessario fare richiesta attivamente: non verrà infatti scalato in automatico dall’importo delle prossime mensilità, bensì sarà indispensabile inoltrarne domanda.

Rimborsi Sky: ecco come ottenerli

Il colosso della tv satellitare ha deciso di restituire ai propri abbonati le quote corrisposte per usufruire della visione di Sport e Calcio.

Per aderire all’iniziativa è necessario inoltrare richiesta entro il 31 maggio 2020. Il percorso da seguire è accedere alla sezione Promozioni dell’area Fai da te del sito ufficiale, e selezionare l’opzione “Sconto coronavirus”. Nelle scorse settimane il sito è risultato congestionato dalle molte richieste, ma attualmente dovrebbero essersi regolarizzati i flussi e la richiesta dovrebbe andare a buon fine già al primo tentativo. Se così non fosse, consigliamo di riprovarci o in alternativa chiamare direttamente il Call Center di Sky.